FacebookTwitter Google PlusIl nostro Blog

Pantani Tour

sulle orme del Pirata

Il “Pirata Tour” con i suoi 120km rientra nei nostri big tour.

Per i partecipanti a questo giro la possibilità di conoscere uno dei “luoghi di culto” dei cicloturisti romagnoli: la splendida salita di Montecodruzzo, i 5km di ascesa che Marco Pantani utilizzava sempre per prepararsi ai grandi appuntamenti del Giro D’Italia e dei Tour.

Partendo ad una buona ora dal “meeting point” di Rimini Bike Hotels ci si dirige verso nord pedalando in un primo tratto di pianura per scaldare le gambe. Dopo Bellaria Igea Marina, si prosegue per Gatteo Mare. Poco prima di arrivare a Cesenatico si svolta a sinistra e passando il ponte della statale si procede verso la località di Sala di Cesenatico. Sempre pedalando in pianura tra i campi e gli orti coltivati, si continua per Bulgarnò. Arrivati a Cesena si taglia la bella città facendo una breve sosta caffè nell’elegante e ben conservato centro storico.

Attraversato il centro si prosegue per la Valle del Savio e dopo una breve galleria si imbocca via Roversano, una strada di campagna, splendido falsopiano immerso nel verde di circa 7km che giunge nella località di San Carlo. Da San Carlo si prosegue in direzione Borello prendendo la strada ex E45 (parallela alla E45 nuova), comunque poco trafficata. Arrivati a Borello si prosegue ancora sulla strada in leggera salita di circa 3km (sul passaggio della “Gran fondo del Sale di Cervia”) e si arriva ai piedi della salita di Montecodruzzo (km 50). Da lì inizia una salita mozzafiato, 5km di ascesa al 10% di media con punte fino al 14%, una strada recentemente asfaltata sulla quale i numerosi fans di Marco Pantani hanno fatto scritte in giallo e rosa inneggianti al campione scomparso nel febbraio del 2004. Arrivati in cima si gode di un meraviglioso panorama sulla valle del Savio. Fermata obbligatoria per tutti i cicloturisti la statua stilizzata in rame dedicata al “Pirata” vicino ad una utilissima fontana di acqua fresca.

 

Da Montecodruzzo si prosegue per in discesa Oriola, con ancora un altro strappo in salita di 2km. Da Oriola si prosegue per Ardiano e poi Sorrivoli, paesino che sorge arroccato attorno al suo millenario Castello di Sorrivoli. Il cittadino più famoso di Sorrivoli è stato sicuramente Roberto Benigni, che era proprietario di un'abitazione proprio sotto al Castello. Una ripida discesa porta ad un bivio. Si prende a sinistra per Monteleone: un’altra lunga salita di 4km immersa nel verde delle betulle al 7-9% con punte a 12. Piccolo borgo medievale chiuso a mezzaluna attorno al castello, Monteleone è documentato sin dal Mille, quale possedimento della Chiesa Ravennate. Fu feudo dei Malatesta di Rimini, degli Ordelaffi di Forlì e dei Montefeltro. Arrivati a Monteleone, nella piazzetta del borgo medioevale è meritata una pausa-spuntino (nell’unico bar del paese, molto caratteristico)

Dal paesino, si prosegue in discesa per 5km e ancora 2km in salita per Santa Paola, piccola frazione di Roncofreddo. Nel cuore delle colline romagnole, nell'entroterra tra Cesena e Rimini, si erge il paese di Roncofreddo. Gia' castello intorno all' anno mille, ricorre sovente nelle vicende legate al dominio dei Malatesta, dei quali condivise le sorti fino al XV sec. Con l'unita d'Italia Roncofreddo raggiunse gli attuali confini del suo ampio territorio collinare di Cesena in Romagna.

Una discesa di 4 km e si arriva ai piedi di un’altra salita piuttosto impegnativa: la “Ciocca”, il “Pordoi” della Romagna, uno dei “muri” più gettonati dai cicloturisti della Riviera, 5km di salita al 7% di media con 15 tornanti e un panorama mozzafiato sulla vallata adiacente, che portano dritti a Sogliano sul Rubicone.

Poco prima di entrare in paese si scende per un’altra bella discesa di 5km alla volta di Ponte Uso (km 80) Da Ponte Uso inizia un piacevole falso piano in discesa, la valle dell’Uso in direzione Stradone di Santarcangelo. 20km di pedalate “sciogligambe” passando sotto le rocche di Torriana e Montebello. Dopo Stradone si prosegue per Santarcangelo e poi puntando verso il mare si arriva in soli 6km a Torre Pedrera e poi Rimini.

 

Note tecniche
  • DislivelloDislivello
    2000 m
  • Media previstaMedia prevista
    25-27 km/h a buon ritmo
  • Salite percorse
    3 lunghe, alcuni saliscendi
  • Soste
    2 - 3

 

 

Contatti

ASSOCIAZIONE RIMINI BIKE HOTELS
Via Palestrina 10
VISERBELLA DI RIMINI 47922 (RN)
Cell. +39 335 7362610
info@riminibikehotels.com